Pubblicato il - 20 apr 2017

Il ruolo dell’audioprotesista nella gestione degli acufeni

Approfondimento a cura del dottor Carmine Renella, audioprotesista di Biofonic

Come ci ha spiegato la dottoressa Laura Carrabba del Centro acufeni del U.O.C. di Audiologia e Vestibologia dell’A.O.U. Federico II di Napoli nel suo articolo sull'acufene pulsante e non pulsante la complessità del problema e la sofferenza che a volte provoca questo fastidioso rumore  impone un impegno interdisciplinare che coinvolge diverse figure professionali  sia nella diagnosi che nella terapia:

  • in primis l'Audiologo/Otorino
  • il Fisiatra
  • l’Odontoiatra
  • lo Psicologo cognitivista

L’Audiprotesista ha un ruolo fondamentale nell’assistere queste figure nelle due fasi, di diagnosi e terapia.

Il Centro Acustico è spesso il primo contatto a cui si rivolgono i “soggetti acufenici” e quindi l’audioprotesista può essere la prima figura sanitaria ad affrontare il problema assieme al paziente.

Biofonic ha nel proprio organico tecnici addestrati e competenti ad indirizzare il paziente allo specialista di riferimento.

L’acufene si presenta in molteplici forme e sfumature che vengono descritte in maniera personalizzata dal soggetto che ne soffre.

Indichiamo di seguito le operazioni che può fare il tecnico di concerto con il medico Specialista:

  1. Il controllo uditivo per la verifica di picchi specifici
  2. L’acufenometria , per la ricerca della frequenza dell’acufene
  3. L’interpretazione dei dati anamnestici oggettivi, quali quelli che si ottengono attraverso  la somministrazione di un test come il T.H.I. (Tinnutus Handicap Inventory)
  4. Sound Terapy quale parte integrante della T.R.T. ( TINNITUS  RETRAINING  TERAPY)

Ricordiamo inoltre che gli apparecchi acustici di fasce più elevate contengono un software di “mascheramento dell’acufene”, diviso in diverse bande frequenziali, che opportunamente programmato dall’audioprotesista, genera un suono che può fornire sollievo al soggetto Ipoacusico che soffre anche di acufeni.Per i normoudenti esistono dispositivi da tavolo che riproducono suoni rilassanti come rumore bianco, vento, pioggia e mare. Da qualche tempo stiamo mettendo a punto un  nuovo dispositivo con effetto mascherante anche per i normoudenti.

Hai domande? Scrivi all'esperto e ti risponderà in privato